Viaggi di Boscolo

 
0
 
Home / Viaggi / Viaggi Europa / Viaggi Portogallo / Viaggio Gran Tour del Portogallo
Viaggio Gran Tour del Portogallo - Portogallo

Viaggio Gran Tour del Portogallo

Panorami aspri lasciano spazio all'immensità dell'oceano, città vivaci e moderne accolgono tradizioni secolari, grandiosi monasteri si affiancano a deliziosi azulejos e alla ricercata architettura del gotico manuelino. Un viaggio nei contrasti alla scoperta della nostalgica Lisbona, dell'incantevole Obidos, della frizzante Porto e della suggestiva Coimbra con la ragnatela di vicoli in cui rimanere intrappolati sarà un vero piacere. Un viaggio nell’anima di un Paese sospeso tra presente e passato.

 
Home / Viaggi / Viaggi Europa / Viaggi Portogallo / Viaggio Gran Tour del Portogallo

Gran Tour del Portogallo

Panorami aspri lasciano spazio all'immensità dell'oceano, città vivaci e moderne accolgono tradizioni secolari, grandiosi monasteri si affiancano a deliziosi azulejos e alla ricercata architettura del gotico manuelino. Un viaggio nei contrasti alla scoperta della nostalgica Lisbona, dell'incantevole Obidos, della frizzante Porto e della suggestiva Coimbra con la ragnatela di vicoli in cui rimanere intrappolati sarà un vero piacere. Un viaggio nell’anima di un Paese sospeso tra presente e passato.

Serie
Viaggio guidato Viaggio guidato
Prezzo
a partire da 1 380,00 a persona
Giorni 10
Partenze
da Dicembre 2016 a Dicembre 2016
Formula Volo / Senza Volo

Il viaggio comprende:

Accompagnati da guide specializzate visiteremo musei, monumenti e i principali luoghi d' interesse delle citta', in un viaggio alla scoperta di itinerari classici o inediti.

 

Portogallo

GenFebMarAprMaggioGiuLugAgoSetOttNovDic
Temperatura mediaespressa in °C
10°12°14°14°18°20°23°23°20°17°14°12°
Piovosità media
115.4
98.8
56.7
76
78.5
17.5
7.4
17.5
53.5
131.6
117.4
118.6
Back

Gran Tour Del Portogallo

in formula Volo

Disponibile anche in formula Senza Volo

  • Volo di linea, trasferimenti e trasporto per tutto il viaggio
  • Accompagnatori e guide professionali
  • Pernottamenti e colazione negli hotel selezionati
  • Un pranzo e sette cene. 
  • giorno 01

    Partenza - Lisbona

    Una volta atterrati a Lisbona, potremmo disporre di tempo libero per una prima scoperta individuale della capitale portoghese costruita su sette dolci colline e città natale del suo patrono, Sant'Antonio. I quartieri della Baixa e del Chiado offrono innumerevoli occasioni di shopping e fra una vetrina e l'altra potremmo gustare una bevanda tipica al famoso Cafè de la Brasileira o alla Cervejaria Trindade. E per abbracciare l'intera città con lo sguardo potremmo salire individualmente sull'Elevador de Santa Justa, torre progettata da un allievo di Gustave Eiffel. Incontriamo l'accompagnatore prima della cena.

    Monumento delle Scoperte

    Sulle rive del Tago si trova un imponente monumento dalla cui cima si può godere di uno splendido panorama. Quest’opera stupisce per la sua particolarità: la sua forma di caravella è stata pensata per celebrare i più importanti navigatori del XV e del XVII secolo e vi sono raffigurati anche la rosa dei venti e le onde del mare che danno quasi la sensazione che si stia navigando. Tutto diventa ancora più suggestivo quando la pietra bianca si illumina al calar del sole, donando al Monumento delle Scoperte un fascino indimenticabile.

     
    Monumento delle Scoperte
    Hotel consigliato per i giorni n° 1 e 2
    Sana Metropolitan Hotel
    Rua Soeiro Pereira Gomes, Parcela 2  -  1600-198 Lisbon
  • giorno 02

    Lisbona (Cascais-Estoril - Sintra - Cado da Roca)

    Iniziamo la visita guidata di Lisbona con la Cattedrale e il pittoresco quartiere dell'Alfama, Praça Rossio e la Piazza Do Comércio, l'animato quartiere di Belém, con il monumento Dos Descobrimentos, l'esterno della Torre di Belém e il Mosteiro Dos Jeronimos (chiuso il lunedi). Il pranzo e il pomeriggio sono liberi, e possiamo approfittare di un'escursione facoltativa con la guida a Sintra, residenza estiva dei sovrani portoghesi immersa tra rocce e stupendi giardini, alle rinomate località balneari di Cascais ed Estoril e a Cabo da Roca, punto estremo del Continente. Rientriamo a Lisbona per la cena libera, con l'alternativa facoltativa di una breve panoramica in pullman della città illuminata seguita da cena e spettacolo di fado, la famosa musica che esprime la nostalgia e la malinconia di questa terra di navigatori.

    Torre di Belém

    Uno dei monumenti più fotografati di Lisbona, soprattutto al tramonto, quando il sole tinge di arancione le acque del fiume Tago sul quale si erge, la Torre di Belém segna il punto preciso dal quale salpò Vasco de Gama. Costruita nel 1515 in stile manuelino - il tardo gotico fiorito nel XVI secolo - per combattere le scorrerie dei pirati, un tempo si trovava nel mezzo delle acque, mentre oggi sorge vicino alla riva.

     
    Torre di Belém
  • giorno 03

    Lisbona -Obidos - Alcobaça - Nazaré - Porto Km 330

    Partiamo per l'incantevole borgo di Obidos, circondato da un imponente giro di mura, per ammirare il Castello manuelino, oggi Pousada, e le caratteristiche case bianche ricoperte di bouganville e gerani. Disponiamo di tempo libero in questo paesino dove trovare oggetti tipici di artigianato locale e respirare tutta l'atmosfera del Portogallo, dove il tempo sembra non essere passato. Dopo una breve sosta ad Alcobaça proseguiamo per Nazaré, pittoresco villaggio di pescatori affacciato sull'Atlantico, famoso per i tradizionali costumi indossati dagli abitanti e per le barche dipinti di vivaci colori. Dopo il pranzo libero riprendiamo la strada per Porto, che raggiungiamo in tempo per la cena.

    Le case bianche di Obidos

    Le mura che la circondano sono il segno indelebile delle sue origini medievali. Simbolo di Obidos sono le originali case in muratura bianca con tetti rossi e decorazioni colorate, che insieme ai portici e ai balconi fioriti fanno sentire il sapore della storia. Di questa cittadina si può percepire la bellezza di un borgo medievale e si può passeggiare assaporando l'atmosfera rilassata tipica di queste terre.

     
    Scorcio del centro storico con le mura

    Nazarè

    Quella che oggi è una delle località balneari più belle del Portogallo, non molto tempo fa era un suggestivo villaggio di pescatori. Eppure anche oggi Nazarè mantiene quella sua atmosfera quasi familiare e semplice e ancora è possibile incontrare i pescatori che essiccano il loro pesce all’aria aperta, come si faceva una volta, e farsi così travolgere dal fascino immutato e indimenticabile di questo luogo pittoresco.

     
    La spiaggia
    Hotel consigliato per i giorni n° 3 e 4
    Hotel Vila Gale Porto
    Av. Fernao Magalhaes, 7  -  4300-190 Oporto
  • giorno 04

    Porto (Braga e Santuario Bom Jesus)

    Al mattino l'accompagnatore ci guida in una visita della città dalle tipiche case rivestite di maioliche, centro economico del Paese. Ultimati da poco i lavori di ristrutturazione per costruire la metropolitana, la città gradevolmente abbellita e "rinnovata" si presenta con edifici, chiese e monumenti con una struttura solida, la maggior parte di granito. Ammiriamo il Ponte Don Luis I, l'esterno della Cattedrale e della Torre dos Clerigos, Praça de Batalha, la Avenida dos Aliados e visitiamo il Palacio da Bolsa con la splendida sala neo-araba interna. Dopo il pranzo tipico, il pomeriggio è libero con la possibilità di un'escursione facoltativa a Braga, fondata dai romani nel 27 a.C. e considerata la capitale religiosa del Paese, dove visitiamo la più antica Cattedrale del Portogallo, e il santuario di Bom Jesus do Monte con la monumentale scalinata barocca, curioso alternarsi di sacro e profano. Rientriamo a Porto per una cena libera o una facoltativa a base di pesce in un tipico locale portoghese preceduta da una minicrociera sul Douro (situazione meteo permettendo).

    Ponte Dom Luis

    Porto è una città che sorprende: basta girare l’angolo e si possono trovare chiese, cattedrali del Duecento e palazzi barocchi che catapultano direttamente in epoche diverse. Sulle strade si affacciano una miriade di botteghe dedite soprattutto alla vendita del famoso vino che donano alla città l’anima vivace che tutti conoscono. L’Oceano Atlantico che la bagna le dona al tramonto un fascino indimenticabile.

     
    Ponte Dom Luis
  • giorno 05

    Guimarães - Aveiro - Coimbra Km 176

    Raggiungiamo in mattina Guimarães, antica cittadina ricca di segni del passato medievale il cui centro città è tutto raccolto intorno al Paço dos Duques, il palazzo dei duchi di Bragança, e alla Chiesa di Nossa Senhora de Oliveira. Dopo il pranzo libero sostiamo ad Aveiro, dove visitiamo individualmente il pittoresco centro storico ricco di palazzetti in stile liberty e attraversato da due canali, lungo i quali scorrono le tipiche barche affusolate dalla prua a collo di cigno con vivaci decorazioni naif. Arriviamo a Coimbra, la famosa città universitaria, e ci dedichiamo alla visita guidata panoramica passeggiando tra le suggestive stradine, ammirando monumenti ricoperti da vivaci piastrelle cromatiche e visitando l'antica Cattedrale Romanica Sé Velha. Ceniamo in hotel.

    Palazzo dei duchi di Bragança

    Ispirato alle abitazioni signorili della Borgogna, il Palazzo dei duchi di Bragança fu voluto dal duca Dom Alfonso. La bellezza di questo palazzo fortificato colpisce i visitatori sin dall’esterno per il suo stile gotico di ispirazione normanna e per i caratteristici comignoli di mattoni. Basta entrare nello spettacolare interno per sentirsi catapultati in un’altra epoca, per ammirare la Sala dei Bachetti a forma di caravella e curiosare tra gli ambienti abbelliti con mobili pregiati, quadri, arazzi e affreschi.

     
    Palazzo dei duchi di Bragança
    Hotel consigliato per i giorni n° 5
    Tryp Coimbra Hotel
    Avenida Armando Gonsalves, 20  -  3000-059 Coimbra
  • giorno 06

    Coimbra - Fatima - Batalha - Tomar Km 135

    In mattinata proseguiamo la visita guidata di Coimbra con la Biblioteca e l'Università. Raggiungiamo in seguito Batalha per visitare il monastero gotico dedicato alla vittoria dei portoghesi sugli spagnoli. Impareggiabili le Capelas Imperfeitas, con un effetto di non-finito... una porta verso l'infinito. L'intero complesso è stato dichiarato dall'UNESCO nel 1983 Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Proseguiamo per il villaggio di Fatima, suggestiva meta di pellegrinaggio da tutto il mondo, dove avremo tempo per il pranzo libero. Arriviamo a Tomar per la cena.

    Il Santuario di Fatima

    Fatima non offre luoghi storici e artistici di valore, ma sicuramente garantisce un’esperienza di spiritualità decisamente forte. Credenti e non credenti rimangono colpiti dalla devozione che si respira nella Basilica, ma anche nei dintorni della cittadina dove tutto parla di fede e testimonia la vita semplice dei tre pastorelli Jacinto, Francisco e Lucia che furono graziati delle apparizioni di Maria.

     
    Il Santuario di Fatima dedicato alla Vergine

    Monastero di Batalha

    Patrimonio dell’Unesco, il Monastero di Batalha è uno degli esempi meglio riusciti dello stile manuelino di tutto il Portogallo. Le tonalità chiare della pietra si accendono al tramonto e le guglie sembrano fiamme verso il cielo. Impressionante il portale e le sue statue, ma ancora più spettacolare il chiostro con splendide arcate decorate con motivi a spirale che rappresentano fiori e frutta esotica.

     
    Chiostro del monastero
    Hotel consigliato per i giorni n° 6
    Hotel Dos Templarios
    Largo Candido Dos Reis I  -  2304-909 Tomar
  • giorno 07

    Tomar - Evora Km 240

    Visitiamo Tomar, la città dei Templari che ospita il Convento di Cristo fondato nel 1190 con la celebre Janela do Capitulo e la Ronda dei Templari, la Charola, modellata secondo la struttura del Santo Sepolcro e da dove i Cavalieri del Tempio assistevano alle funzioni restando in sella. Dopo il pranzo libero lungo il percorso, raggiungiamo Evora. Visitiamo il capoluogo dell'Alentejo, Patrimonio dell'UNESCO di origine romana e centro culturale sin dal Quattrocento. Passeggiando per il centro storico perfettamente conservato ammiriamo la Cattedrale medievale in granito, il tempio romano di Diana e il Convento di San Francisco con l'inquietante Capela dos Osos, rivestita di ossa e teschi umani. La cena ci attende dopo la visita.

    Convento di Cristo

    Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, il Convento di Cristo è la maggiore attrazione dell’affascinante città di Tomar. Formato da un complesso di edifici, è famoso soprattutto per essere stato antica sede dell’ordine dei Templari. Superate le mura difensive che racchiudono questo gioiello rinascimentale, ci si ritrova in un luogo avvolto da un senso di pace e tranquillità, nel quale è possibile ammirare i chiostri, la roccaforte templare e scoprire le decorazioni in stile manuelino della Chiesa Rotonda.

     
    Convento di Cristo

    Tempio di Diana

    Nella cittadina di Evora, è possibile ammirare ciò che resta di un tempio augusteo, noto come Tempio di Diana. Questa famosa opera sopravvissuta nei secoli, a ricordo della grandezza romana si erge sopra un podio nel cuore della città. I fusti delle colonne in granito locale si illuminano con i raggi del sole, che mettono in risalto le loro scanalature oltre ai capitelli corinzi intagliati e alle basi in marmo bianco. Con le luci del tramonto lo spettacolo è garantito.

     
    Tempio di Diana
    Hotel consigliato per i giorni n° 7
    M'Ar De Ar Muralhas-Da Cartuxa
    Travessa Da Palmeira 4  -  7000-546 Evora
  • giorno 08

    Evora - Beja - Algarve - Faro Km 315

    Partiamo per Beja, "sentinella della pianura" per via della maestosa Torre de Menagem, dove vediamo il Castello, la Porta di Evora e la Chiesa di Santo Amar. Proseguiamo verso l'Argarve per fermarci a Lagos per il pranzo libero. Nel pomeriggio visitiamo l'Al-gharb, ovvero l'Occidente, antica zona desertica trasformata dagli arabi in giardino di mandorli, aranci, oleandri e fichi durante i 500 anni di dominazione. Raggiungiamo Punta de Sagres, promontorio con scogliere mozzafiato e caverne naturali, e passeggiamo nella Fortezza con la Rosa dei Venti godendo dell'immenso orizzonte sull'Oceano. Facciamo una breve sosta ad Albufeira dalle case bianche e dai tipici camini traforati, "chaminés algarvias", ispirati ai minareti. L'ultima meta della giornata è Faro, capoluogo dell'Algarve, dove ci attende la cena.

    Le case bianche di Albufeira

    Nata come fortezza araba, questa cittadina divenne un borgo di pescatori, infatti il simbolo di Albufeira sono le originali case bianche che si specchiano sulle acque cristalline e costellano i vicoli stretti che l'attraversano, confondendosi sulla costa col colore chiarissimo della sabbia. Oltre che per le curiose abitazioni e per le meravigliose spiagge, questa città è nota essere un vivace centro turistico.

     
    Le case bianche di Albufeira
    Hotel consigliato per i giorni n° 8
    Hotel Eva
    Av.Da Da Republica 1  -  8000-078 Faro
  • giorno 09

    Faro - Lisbona Km 280

    Dedichiamo la mattina ad un breve giro panoramico di Faro, e ripartiamo per rientrare a Lisbona, dove avremo tempo per il pranzo libero, e per una panoramica del quartiere Expo, la zona più moderna della capitale. Ceniamo in serata.

    Le spiagge di Albufeira

    La cittadina di Albufeira è nota per le sue magnifiche spiagge rosate bagnate dall’acqua cristallina dell’Oceano Atlantico. Dopo essersi fermati in uno dei tanti bar o ristoranti tipici, ci si può rilassare con una passeggiata lungo la spiaggia per farsi coccolare dalla brezza dell’oceano e ci si può fermare per fotografare le barche colorate dei pescatori e per ammirare i faraglioni, che offrono uno scenario suggestivo, reso ancora più magico quando illuminato dalla luce del tramonto.

     
    Veduta panoramica
  • giorno 10

    Lisbona - Rientro

    In base all'orario del volo potremmo disporre di tempo libero per visite individuali. Tra le mete consigliate ci sono l'Oceanario di Lisbona all'interno del Parque Das Naçoes, la Torre Vasco de Gama, il Museo Nazionale degli Azulejos e il Museo d'Arte Calouste Gulbenkian, magnate armeno che ha lasciato le sue proprietà alla città: la fondazione raccoglie preziose collezioni di arte egiziana, greco-romana, orientale ed europea. Ci trasferiamo all'aeroporto per il rientro.

    Veduta del quartiere Alfama

    Alfama è il più antico quartiere di Lisbona e uno splendido punto panoramico dal quale si può ammirare un dedalo di stradine e le case con i caratteristici tetti rossi. Passeggiando per il pittoresco quartiere, è possibile fermarsi a fare shopping nei piccoli negozi di artigianato locale o godersi la movimentata vita della città, o ancora salire a bordo del famoso Tram 28 e percepire così lo spirito genuino e popolare di questo luogo, anima viva della città di Lisbona.

     
    Panoramica diurna
Back
  • 01

    Il mosterio dos Jerónimos, sublime architettura religiosa di Lisbona.

    Voluto da re Manuel I del Portogallo agli inizi del Cinquecento, il Mosteiro dos Jerónimos è il più alto esempio di architettura in stile manuelino e il simbolo di Lisbona, assieme alla Torre di Belém. L'edificio religioso risente delle epoche attraverso cui è passato ed è stato rimaneggiato, accogliendo motivi tardo gotici – ad esempio nei portali e nel chiostro – e rinascimentali. All'interno della chiesa del Mosteiro trovano sepoltura il vecchio sovrano e la sua famiglia, l'avventuriero Vasco De Gama e lo scrittore Fernando Pessoa.

  • 02

    Aveiro, la coloratissima Venezia del Portogallo.

    Rassomigliante in qualche veduta a Venezia, con i canali e le “moliceiros”, imbarcazioni a mezzaluna simili a gondole, Aveiro sorge su una laguna ed è percorsa al suo interno da due canali principali. Bella cittadina dalle case colorate in stile liberty, questo gioiello lusitano si contraddistingue per il singolare quartiere dei pescatori, con le sue case basse decorate di ceramiche, e la stazione ferroviaria, completamente rivestita di meravigliose azulejos, piastrelle smaltate e decorate, tipiche del Portogallo.

  • 03

    La meravigliosa Évora e l'inquietante Capela dos Ossos.

    La più bella città di epoca medievale di tutto il Portogallo è sicuramente Évora, con la cattedrale in granito, il reperto romano meglio conservato della regione, il Tempio di Diana, e le candide case dai patii lastricati e delle terrazze merlate. La più bella, ma anche la più misteriosa e inquietante, soprattutto per via della Capela dos Ossos al Convento di San Francesco: completamente ricoperta di teschi e ossa cementati, fu edificata da un frate francescano come monito per i confratelli a non perseguire le vie della frivolezza umana.

  • 04

    Il fado, canto popolare della tradizione portoghese.

    Ogni città del Portogallo ha il proprio “fado”: quello di Lisbona è mosso e urbano, e si ascolta nelle “tascas”, mentre si cena. Il canto popolare della tradizione portoghese nasce nei sobborghi e nelle periferie malfamate delle città, come la samba e il tango, ispirandosi al tipico sentimento di “saudade”. La formazione musicale prevede una voce in dialogo con una chitarra portoghese e una “viola de fado”, mentre una chitarra spagnola produce le armonie e i bassi d'accompagnamento.

  • 05

    Il pesce, vero re della cucina tradizionale portoghese.

    Affacciato sull'Oceano Atlantico e possedendo un entroterra impervio, il Portogallo vive principalmente di pescato e basa la sua tradizione culinaria su prelibati piatti a base di pesce e verdura. Molto richieste sono le sardine, che vengono cotte alla griglia, e famosa è la “caldeirada”, uno stufato di frutti di mare e molluschi con patate, pomodoro e cipolla. Altra delizia è il baccalà che, invece, viene cotto nel latte, accompagnato a cipolle e uova. Per dessert ottimi dolcetti di marzapane con un buon bicchiere di Porto o Madeira.

Back
Clima
Il Portogallo gode di un clima mite senza grandi escursioni termiche. La primavera e l'estate sono i periodi migliori per visitare il Portogallo. Anche a luglio e ad agosto il caldo non è mai insopportabile, grazie alll'influenza mitigatrice della corrente del Golfo; il clima è piacevole lungo la costa, dove la sera soffia una fresca brezza. Il clima di Madeira e Porto Santo, grazie alla loro posizione geografica e ai rilievi montagnosi, è dolce e mite tutto l'anno: d'estate le temperature vanno da minime notturne di 22 gradi fino a massime di 30 gradi, mentre d'inverno le temperature variano dai 12 ai 20 gradi; l'umidità è molto ridotta ed è ben ventilato. La temperatura dell'acqua grazie alla Corrente del Golfo è di circa 24 gradi d'estate e di 17 gradi durante l'inverno.

GenFebMarAprMaggioGiuLugAgoSetOttNovDic
Temperatura mediaespressa in °C
10°12°14°14°18°20°23°23°20°17°14°12°
Piovosità media
115.4
98.8
56.7
76
78.5
17.5
7.4
17.5
53.5
131.6
117.4
118.6
Fuso
L'ora ufficiale del Portogallo è meno 1 rispetto a quella italiana, per cui quando in Italia sono le 12.00 a Lisbona sono le 11.00.
Sanita
Nessuna vaccinazione è obbligatoria al momento della pubblicazione.
Valuta
Euro. Le principali carte di credito (Visa, Eurocard, Diners Club e Master Card) sono accettate quasi ovunque.
Documenti
Per i cittadini di uno stato membro dell'Unione Europea è richiesta la carta di identità valida per l'espatrio o il passaporto.Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data, i minori dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d'identità valida per l'espatrio.
Mance
Non sono incluse; a fine viaggio, se il servizio è stato all’altezza delle aspettative, è d’uso esprimere il proprio gradimento lasciando una mancia alle persone che vi hanno seguito.
Elettricita
La corrente è a 220 volt e la spina è quella rotonda continentale.
Prefisso telefonico
Gli uffici sono aperti dalle 8.30 alle 15.00 dal lunedì al venerdì. I francobolli sono acquistabili presso le tabaccherie.Per telefonare dall'Italia in Portogallo, 00351 + il prefisso della località senza lo 0 e il numero dell'utente.Dal Portogallo in Italia, 0039 + prefisso della località e il numero dell'utente.Per telefonare dalle cabine, esite una carta telefonica, Crédifone, acquistabile presso gli uffici postali. La carta TLP (Telefonos de Lisboa e Porto) funzionano solo in queste due città.
Linea no problem
LINEA NO PROBLEM - ASSISTENZA IN VIAGGIOServizio esclusivo per i nostri clienti, studiato per assistervi tempestivamente durante il vostro viaggio o soggiorno.Il primo giorno, la Linea No Problem deve essere contattata nei seguenti casi:- se, in partenza, il vostro volo ha più di 1 ora di ritardo o se partite con un volo diverso da quello prenotato,- se il vostro bagaglio non è arrivato in aeroporto e siete fermi all'ufficio "Lost & Found",- se siete fermi all'interno dell'area doganale per ritardi e code nel controllo dei passaporti e dei visti (specialmente Russia). In questi casi l'operatore della Linea No Problem informa l'autista e, nei Viaggi Guidati, anche l'accompagnatore, in caso contraro potreste non trovare l'autista ad attendervi fuori dalla dogana per il trasferimento all'hotel.> In ogni caso, vi preghiamo, all'atto della prenotazione, di informare il nostro BOOKING di un numero di cellulare ove potervi rintracciare in caso di comunicazioni tempestive. PER CHI VIAGGIA IN AEREONel caso la valigia non fosse arrivata in aeroporto, dovete recarvi all'ufficio "Lost & Found", che solitamente si trova dentro la sala dove vengono consegnate le valigie e richiedere che la valigia venga consegnata in hotel. Se il viaggio prevede varie città, dare il dettaglio degli spostamenti, con date e nomi esatti degli alberghi. Vi verrà consegnata una ricevuta, denominata PIR (Property Irregularity Report), che è fondamentale per il recupero del bagaglio.I tempi di riconsegna variano a seconda del periodo: in alcuni periodi sono necessari anche 10 giorni. La ricerca del bagaglio smarrito e la riconsegna sono svolte dalla compagnia aerea e Boscolo Travel non può intervenire in tali procedure. Consigliamo di leggere con attenzione la normativa relativa alle Polizze Assicurative che avete acquistato.
Trasporti
La rete stradale (autostradale a pagamento) è in fase di miglioramento, ma nelle strade secondarie la larghezza della carreggiata richiede una guida più prudente; per la guida degli autoveicoli è sufficiente la patente italiana, con l'obbligo della cintura di sicurezza e, per i motociclisti, del casco. Tutti i maggiori centri posseggono una rete di trasporti pubblici urbani, ma vista la limitata estensione dei centri storici, per il turista è più agevole muoversi a piedi.LISBONA: l'aeroporto internazionale di Portela de Sacavem dista solo 6 km dalla città con la quale è collegata con un bus-navetta. PORTO: l'aeroporto Francisco Sà Corneiro si trova a 8 km dalla città.
Nota bene
Nei periodi festivi (Ponti, Ferragosto, Natale, Capodanno, Epifania e Pasqua) il programma delle visite potrebbe subire modifiche per chiusura di alcuni musei o per l’organizzazione del veglione. Eventuali modifiche verranno comunicate al momento della prenotazione o con l’invio dei documenti di viaggio. Il supplemento di Capodanno include il maggior costo dei servizi e, ove indicato, anche il Cenone.
Back

Crea preventivo

Personalizza il tuo viaggio con il nostro esperto Europa 049 7620545 oppure lasciati ricontattare

CONOSCI I VANTAGGI PER GLI UTENTI REGISTRATI?

Registrati per accedere ad un mondo di vantaggi con Boscolo!

  • Un login unico valido per tutti i siti Boscolo
  • Controllare tutti i tuoi acquisti Boscolo in un unico punto
  • Creare una lista dei desideri con i tuoi prodotti preferiti
  • Salvare i tuoi preventivi per poterli recuperare quando vuoi
  • Consultare l'elenco dei viaggi che hai già guardato

Top destinations

Ricerca in corso

Attendi, stiamo processando la tua richiesta

loading